ACCETTA I COOKIE

Questo sito utilizza cookie anche di terzi per migliorare la tua esperienza web o offrirti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di piĆ¹ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie

SEGUICI SU: facebook youtube 

Gli esordi sulle due ruote

LuigiFagioli   
Nato ad Osimo, in provincia di Ancona, il 10 giugno 1898, Luigi Fagioli fu pilota e campione indiscusso. Giovanissimo si trasferisce a Gubbio, in Umbria, per completare i suoi studi superiori.
Si appassiona per la pratica dello sport, dedicandosi prima al calcio e alla boxe, ma poi non sa resistere al fascino dei motori e si mette in sella ad una moto Borgo e quindi di una Saar, con il disappunto del padre Sisinio.

Dopo un brutto incidente accadutogli alla Coppa della Collina Pistoiese, Luigi Fagioli si lascia convincere dalle ferme parole di dissuasione del padre, che lo consiglia di mettersi alla guida di un'auto.

Fagioli si convince a lasciare le due ruote, passando alle "più sicure quattro", con una Salmson GP, vetturetta che all'epoca rappresentava la tecnologia emergente.